domenica 7 maggio 2017

I MIEI RAGAZZI

Per stavolta non parlo di me, ma dei miei ragazzi come li chiamo io che mi stanno dando delle grandi soddisfazioni.

Iniziando da quello che non è un allievo ma un amico cioè Davide Leone che si è cimentato su una cosa che io ritengo qualcosa di impossibile, la Via degli Abati 125 km su salite dure al buio di notte, un impegno che lo ha sottoposto a 4 mesi di allenamenti esagerati, l'ha chiusa in poco meno di 28 ore.

Poi che dire di Michele Bonassisa e Filippo Scatizzi  che a Prato e Pistoia si sono cimentati nella loro prima maratonina entrambi mi hanno dimostrato che con impegno, costanza e volontà si ottengono risultati entrambi non hanno iniziato da tanto Filippo un anno e mezzo e Michele da poco più di sei mesi ma stanno ottenendo degli ottimi risultati.

Fra i ragazzi inserisco anche Roberto Peri e Luca Galigani, entrambi non sono proprio di primo pelo visto che sono veterani, mentre uno Roberto dopo anni di sedentarietà alla soglia dei 50 si è messo a correre e a Pistoia alla maratonina ha ottenuto un personale sulla mezza che due anni fa non avrei mai detto, quanto a Luca bè è venuto al Massa per fare una corsa La Strachiesina e poi alla fine è entrato nel gruppo anche come sponsor e come atleta e anche se reduce da un piccolo intervento stamani ha terminato la mezza di Lucca sia pure soffrendo ma con tanta determinazione.

Giacomo Sorini Dini è il ragazzo più calmo di tutti, Sandro lo chiama Nobile e forse è vero ma non gli manca la determinazione e dopo il personale a Pistoia ora sta preparando la Cortina-Dobbiaco e sono sicuro che la finirà bene.

Per ultimo e non a caso ho lasciato Sandro Lorenzini o meglio "La Bestia" come scherzando lo chiama Davide, a prima vista sembra un ragazzo scanzonato ma quando lo vedi correre o quando vedi con quale zelo si applica negli allenamenti bè allora capisci che in realtà è un Podista con la P maiuscola e i continui miglioramenti che fa lo fanno capire a tutti, sicuramente il personale fatto oggi a Lucca verrà presto battuto.

E poi c'è Eli, che è un po' il mio cruccio ha i mezzi e le capacità per correre forte ma ancora non ha dimostrato tutto il suo valore per vari motivi, voglio sperare che nei prossimi mesi riesca a trovare un po' di continuità.

domenica 19 marzo 2017

DOPO QUATTRO ANNI

E si sono passati 4 anni dalla maratonina di Pistoia del 2013 che non facevo più una mezza per i vari guai fisici, avevo si riprovato lo scorso anno ma probabilmente non era il momento.

Ed invece stamani a Pistoia ho ricorso una mezza maratona e neanche una delle più facili visto il percorso di Pistoia, ma sono contentissimo di averla portata a fine. Il tempo quello è un dettaglio del tutto ininfluente.

Certo mi sono allenato per farla e un ringraziamento particolare va a Filippo che da gennaio ad ora si è allenato con me e sono contento che abbia debuttato alla grande sulla mezza, in lui un po' mi rivedo e sono convinto che abbia delle enormi potenzialità per il futuro.